Tesori svelati e soccorsi in mare con i droni. A Gallipoli il summit dei robot marini

Tesori svelati e soccorsi in mare con i droni. A Gallipoli il summit dei robot marini

GALLIPOLI – Manca ormai un mese esatto all’inaugurazione del “Sea Drone Tech Summit 2018”, il primo congresso su droni e robot per impiego marino e subacqueo, che si svolgerà dal 16 al 17 novembre in quel di Gallipoli. Ed una flotta di droni subacquei si prepara ad esplorare le profondità di mari e, anche molto più in là, degli oceani. Numerose sono già le adesioni comunicate dall’associazione Ifimedia, promotrice dell’evento che è organizzato da Mediarkè, in collaborazione con Roma Drone Campus. Il congresso ha già ricevuto i patrocini dei ministeri della Difesa e dello Sviluppo Economico, di Regione Puglia, Comune di Gallipoli, Cnr, Enea, diverse Università (Salento, Palermo, Roma Sapienza, Verona, Firenze), il Corpo nazionale dei vigili del fuoco e anche molte aziende specializzate italiane. Un tuffo nel mondo dei droni utilizzati per il controllo delle acque e per il monitoraggio delle strutture subacquee, dei sistemi robotici per l’esplorazione delle profondità marine e delle aree archeologiche sommerse e anche di imbarcazioni senza equipaggio per il soccorso in mare o il trasporto di merci. Dopo il boom dei droni aerei, anche in Italia si moltiplicano i progetti di nuovi robot per impiego in mare e nei laghi, come pure nei bacini idrici e nei grandi fiumi. Un mercato in rapida crescita, che vede già all’opera numerosi centri di ricerca, università e aziende specializzate. I maggiori esperti italiani di questo settore si daranno appuntamento in occasione del summit previsto nella città bella che si preannuncia, già nelle premesse, molto accattivante e suggestivo… continua a leggere

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *