Torre di San Giovanni

Alla fine del lungomare Galileo Galilei si impone la vista della Torre San Giovanni- la Pedata, costruita nel XVI secolo per ragioni difensive, oggi stazione di biologia marina e tappa per il cicloturismo. Al suo interno si accede da una porta aperta successivamente, mentre l’ingresso originale sul mare è murato. Fu restaurata nel 1974 ed oggi segna l’inizio del litorale sabbioso a sud di Gallipoli. Qui sorse intorno agli anni 60 il primo lido alla moda con cabine/spogliatoi e appartamenti sul mare che segnarono la fine dei caratteristici “cambarini”, strutture in legno munite talvolta di tende che custodivano il pudore femminile accrescendo nel contempo una curiosità pruriginosa difficile da comprendere per noi che viviamo nel ventunesimo secolo.

Approfondimenti bibliografici : G.Albahari, L.Mba Pi Tricarico, “Cambarini, Carasse e Maluni” Alezio 2010